Di cosa si tratta

Lo skin resurfacing mediante l laser CO2 ultrapulsato consente di eliminare o correggere gli inestetismi superficiali della cute del volto quali cicatrici da acne o di altra natura, cheratosi ,macchie solari, pigmentazioni senili, pori dilatati, rughe sottili. Inoltre, trattando tutto il volto (full-face-resurfacing) produce un effetto di retrazione e quindi tensivo della pelle, rallentando e contrastando i segni dell’invecchiamento; è molto efficace nel trattamento del “codice a barre” del labbro superiore, oppure delle “zampe di gallina”; su aree specifiche del viso infine può essere combinato ad altri interventi quali il lifting facciale, la blefaroplastica inferiore, la blefaroplastica superiore.
Ad oggi il Laser Co2 viene considerato come il migliore strumento disponibile per stimolare la produzione di collagene. Infatti, il Laser CO2 frazionato produce, mediante il fenomeno della vaporizzazione dei microscopici forellini nello spessore della pelle (diametro di circa 150 micron – cioè 150 milionesimi di metro) agendo con alta precisione al livello di profondità desiderato e minimizzando il danno termico sui tessuti circostanti mentre le fibre collagene si retraggono, inducendo una maggior tensione della cute; i processi di guarigione conseguenti inducono la produzione di nuovo collagene nella parte più profonda della pelle. La profondità d’azione dello strumento è proporzionale all’efficacia nel correggere un determinato difetto.

Controindicazioni

Il trattamento è controindicato in:

-individui con cute olivastra, mulatti o neri, per l’alto rischio di alterazioni della pigmentazione
-individui sottoposti, nel corso dei 12-18 mesi precedenti, a terapia antiacne
-individui per i quali è riconosciuta la tendenza a sviluppare cicatrici ipertrofiche o cheloidee
-individui che presentano infezioni attive della pelle es. Herpes

Come si effettua

È opportuno sospendere esposizione solare almeno 2 settimane prima e l’eventuale assunzione di farmaci antiacne. Prima del trattamento viene applicata crema anestetica; durante il trattamento il fascio laser colpisce le aree interessate che appariranno lievemente arrossate. Lieve sensazione di bruciore può essere presente ma si risolve con l’applicazione di creme lenitive. Il ritorno alla vita sociale e lavorativa avviene dopo circa 2 giorni nei quali la pelle sarà arrossata con lieve gonfiore del viso. Si formeranno minuscole crosticine: il processo di guarigione nei giorni seguenti prevede l’esfoliazione cutanea fino a rivelare una pelle più liscia e tonica. Per 2 settimane: evitare l’esposizione alla luce del sole intenso o a temperature estreme.
Creme a filtro solare dovranno essere utilizzate fino a quando il colore della pelle trattata non sarà ritornato normale.

Durata e risultati

Il trattamento antiaging o per correzione cicatrici da acne con laser CO2 prevede dei protocolli di circa 3-5 sedute a distanza di 30-40 giorni, sebbene già dalle prime sedute la pelle appare più uniforme, liscia e tonica. Per potenziare l’effetto di ringiovanimento e levigare le cicatrici da acne si consiglia combinare il trattamento Laser con peeling o biostimolazione.

Torna a Laserterapia

Richiedi informazioni su questo trattamento




Apri la Chat

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi